Loading...

mercoledì 1 giugno 2011

EFFLUVIO

brezza frizzante irrompe nelle nari

stragi di scintillii come lucciole giacciono sull'onde

l'avvolgente tepore del sole che coagula salsedine sulla pelle

la mente immersa in frinii inframezzati da quiete e stornelli di gabbiano

un sospiro abbandona la bocca e ti lasci trasportare nella tua metamorfosi esistenziale
 

Nessun commento:

Posta un commento