Loading...

mercoledì 23 febbraio 2011

Transumanza d'animo

Nel diverbio giace la ragione
speme cui nulla volle figurare
Turpi e reietti abbarbicati
fingono vita e muoiono dentro

Ritto lo sguardo a cernita dell'orizzonte
proteso virgulto a guisa del dirupo
Concupito dal vizio testimone dell'umana debolezza
soverchiato da ombre avvinte alle tempie

Nessun commento:

Posta un commento